San Paolo #seiacasatua, ma rubano i sediolini

Campagna per sensibilizzare i tifosi dopo la ristrutturazione per l’Universiade, però è stato registrato il furto di sedili ancora da fissare

Il San Paolo ristrutturato. Ansa

Attori come Massimiliano Gallo, scrittori come Maurizio De Giovanni, vip, giornalisti e altri volti noti di Napoli tutti insieme per girare lo spot #seiacasatua, pubblicità progresso per sensibilizzare i tifosi azzurri sul patrimonio del San Paolo. L’impianto di Fuorigrotta, ristrutturato per l’Universiade, dove sono in corso altri lavori che costringeranno il Napoli di Ancelotti a giocare fuori casa le prime due gare di campionato. Una campagna per far sì che lo stadio sia la casa di tutti e l’entusiasmo e la passione sportive siano gli unici inquilini.

IL FURTO—   Ma siccome l’imbecillità non ha confini, ecco emergere un furto accaduto nei giorni scorsi e verificato ora. Al termine dell’Universiade, quando l’attenzione è calata sull’impianto, un lavoratore definito (e qui sta la beffa) socialmente utile ha preso per sé un bel po’ di nuovi sediolini, conservati per essere fissati in quella zona di stadio dove, per via delle installazioni montate per la cerimonia di apertura e chiusura della kermesse internazionale, non era stato possibile montarli prima. Erano in deposito, in attesa di essere montati durante l’estate: portarli via è stato facile. Un atto odioso.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *