Juve, debutto in A senza allenatore: era già successo nel 2012 contro il Parma

Massimo Carrera in panchina al posto di Conte a inizio 2012-13.  Lapresse

Per la squalifica di Conte e Alessio quella volta allo Stadium andò in panchina Massimo Carrera e i bianconeri vinsero 2-0. Stavolta Martusciello sostituirà Sarri

Domani a Parma non ci sarà Maurizio Sarri sulla panchina della Juve. A causa della malattia che ha colpito il tecnico bianconero, la squadra sarà guidata dal vice Giovanni Martusciello. Non è la prima volta che la Juve inizia il campionato senza il suo primo allenatore in panchina. Era accaduto già nella stagione 2012-13 e curiosamente sempre contro il Parma.

LA SQUALIFICA—Nell’agosto del 2012, infatti, la Commissione Disciplinare della Federcalcio squalificò per 10 mesi Antonio Conte in merito al processo sul calcioscommesse. Nella stessa data fu squalificato anche il vice di Conte, Angelo Alessio (stop di 8 mesi). La notizia arrivò alla vigilia della Supercoppa che avrebbe opposto la Juve campione d’Italia al Napoli vincitore della Coppa Italia. Si giocò a Pechino e sulla panchina bianconera si sedette Massimo Carrera, all’epoca collaboratore tecnico di Conte. La Juve vinse 4-2 ai supplementari conquistando il primo trofeo della stagione. Il 25 agosto per il debutto in Serie A allo Stadium si presentò il Parma. Conte si accomodò in un locale riservato dell’impianto bianconero e in panchina andò nuovamente Carrera. Lichtsteiner e Pirlo firmarono il successo della Juve, che a fine stagione avrebbe conquistato il secondo scudetto consecutivo. Carrera restò in panchina nelle prime sette giornate con un bilancio di sei vittorie e un pareggio. All’ottavo turno (Juve-Napoli 2-0) fu sostituito da Alessio, al quale il Tnas aveva concesso uno sconto di pena. Il 9 dicembre 2012, dopo una riduzione della squalifica, riprese il suo posto Antonio Conte. Quel giorno la Juve giocò e vinse 1-0 a Palermo contro la squadra allenata da Gasperini: nel secondo tempo, dopo il gol di Lichtsteiner, tra i rosanero entrò un giovanissimo Paulo Dybala che domani dovrebbe essere il falso nove della Juve targata Sarri ma guidata da Martusciello.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *