Ancelotti: “Con Lozano, Napoli da scudetto”

“Icardi? Di mercato non parlo, ci pensano i dirigenti. Ma siamo molto forti. Il messicano può giocare in tutti i ruoli d’attacco, anche da prima punta”

Carlo Ancelotti, 60 anni, seconda stagione al Napoli. Ansa

LOZANO ATTACCANTE COMPLETO—   Lottare per vincere: Carlo Ancelotti lancia la sfida al campionato. Lascia intendere che il suo Napoli non avrà un ruolo da comprimaria in questo campionato, ma sarà tra le protagoniste, in tutti i sensi. “La squadra è più forte di quella dello scorso anno. E’ stato fatto un mercato oneroso e di buona fattura. Certi interventi andavano fatti, pur con tutte le difficoltà che ci sono state per certe trattative. Gli obbiettivi sono stati raggiunti, abbiamo la qualità per lottare e per provare a vincere lo scudetto. Voto a Giuntoli? Un bel 10 non glielo toglie nessuno”. La prima tappa non è semplice, il Napoli esordirà, domani sera, a Firenze. “La Fiorentina potrà essere pericolosa in contropiede, con Chiesa. E’ una squadra che ha cambiato molto, è nuova, c’è grande entusiasmo in questo momento, soprattutto dopo gli ultimi acquisti. Noi, ovviamente, vogliamo vincere, ma ci vorrà grande attenzione”. Stamattina, Hirving Lozano ha svolto il primo allenamento con i nuovi compagni. Ieri sera, Ancelotti lo aveva incontrato nell’albergo che lo ospita. “E’ un giocatore molto bravo, forte, lo abbiamo inseguito per parecchio tempo. L’operazione non è stata semplice. E’ arrivato un giocatore che aumenterà il tasso qualitativo della squadra. Ho parlato con lui, è un ragazzo serio, disponibile, che è venuto a Napoli con una gran voglia. Anche Manolas, Di Lorenzo e Elmas, comunque, sono felici di essere qui”. Il tecnico ha escluso che l’attaccante messicano rientri nell’elenco dei convocati per Firenze. “Si deve allenare bene. Poi, ci sono gli aspetti burocratici da risolvere, sarà disponibile per Torino, tra una settimana”. Dunque, Lozano farà l’esordio in serie A e nel calcio italiano, proprio contro la Juventus. Sul ruolo che ricoprirà, Ancelotti ha aggiunto: “Può giocare in tutte le posizioni dell’attacco, anche da prima punta. A me piace avere giocatori completi, che sappiano ricoprire tutti i ruoli del reparto”.
CASO ICARDI—L’allenatore ha dribblato l’argomento. “Di queste cose se ne interessa la società. Io so solo che sabato inizierà una stagione importante e sono concentrato solo su questo”. Silenzio su Icardi e altrettanto ha fatto quando gli sono state poste altre domande sul mercato. “E’ un argomento che non tratto”, ha ribadito più volte.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *